Just another WordPress.com site

Ultima

Adesso tè…

Diciotto,appena compiuti,i tuoi desideri sono quelli che formano il cuore,per prepararlo a reggere la consapevolezza di diventare madre, il dolore del parto per darti la gioia che solo a una madre spetta e che nessun uomo, per quanto possa fare, non gusterà mai.Quante volte tornavi la sera dopo aver fatto visita alla signora Corsetti,una signora di bell’aspetto, si vedeva, anche se ormai molto anziana, che in gioventù aveva freguentato i quartieri nobili della bella Roma. Si vedeva nei modi, nel modo di parlare e nella dolcezza nell’esprimersi quando si rivolgeva a tè,con tutte le cose al loro posto dentro la casa.Si toccava quasi con mano la nobiltà che vi regnava,persino il vecchio pendolo,sembrava dire”piano…non rompete l’armonia di questi alloggi,perchè la mia padrona possa riposare tranquillamente

continua……. 

La chiave.

Il calore del fuoco disegna sulla mia faccia i segni del tempo che scrutano nei miei ricordi, i pensieri più reconditi.incomincia a formarsi, nella mia mente, la prima immagine,il tuo volto.sorrido,ne è passato di tempo da allora,bambina adolescente spensierata ,giocavi,(come giusto che fosse) anche se il mondo aspettava che tu crescessi per leggere dalle pagine del giornale,quella parte della tua vita più privata, resa publica.

 

continua………

Già sento…..

ardentemente

Vola..verso pennellate d’amore
liberando nell’aria melodie delle sirene d’Ulisse
imprigionandomi alla tua anima per sempre..

SAN VALENTINO

Buono.. ogni istante che sento il tuo odore ,vibra in me l’armonia dei sensi,travolgente alchimia d’amore…. un bacio alla porta della tua anima

Teorema

Miniature di un pensiero, che tornano scrupolosamente nella mia tormentata testa
ronzano incessantemente a vortice, quasi a disegnare un’aureola a me inedita…visto che pare, l’allergia alla purezza si diffonde in me come macchia d’olio,tanto che la mia anima
schizzò via dal mio corpo con la fretta dichi stà perdendo il treno della vita
incurante del mio corpo lasciato sulle rive del Lete,alle porte dell’Ade
Ma aimè…sono stanco e vado  a letto

Pertinenza

Così è e sarà per sempre

.

Sei

Romanticismo: ultimo atto

Tocco.. e sento,scivolare tra le mie dita ,le ultime pagine di romanticismo.

cammino per strada, osservo quello che si muove intorno a me Decalcomanie dell’amore perduto da favole devote al consumismo.

 

 Reiette da quelle poche persone che hanno lasciato il cuore in

un’altro tempo, ponendolo al sicuro in un cofanetto di madreperla, assicurato da un lucchetto di incantesimi da passare.. per lo sventurato che tentasse di profanarlo, senza aver ritrovato la chiave romantica, servente a leggere i desideri del cuore….rimarrà solo il nero nel vuoto e una maniglia…ciondolante.., della porta d’entrata del purgatorio 

ove scontare la pena, per aver dimenticato,l’ABC della vita

Il Romanticismo..è il Padre dell’apostrofo rosa sulla parola " t’amo "

e Fantasìa ne è la Madre

il resto devi trovarlo dentro tè   

                                                                                                                            (Michelangel Art.)

 

Image and video hosting by TinyPic